La rivista di stile, vita, benessere e cultura green a 360 gradi

Andare in bici aiuta il turismo

1

Pedalare fa bene all’umore, alla salute, all’ambiente, all’economia e al turismo. Andare in bici è una forma di turismo lento perché consente di apprezzare tutte le bellezze ambientali e culturali del territorio, inoltre, è una forma di turismo ecocompatibile, visto che ricorrere a questo mezzo ecologico per muoversi non impatta sul territorio.

Il cicloturismo in Europa genera un indotto economico di 44 miliardi di euro, con 2 milioni di viaggi e 20 milioni di pernottamenti, stando alle rilevazioni dell’Agenzia nazionale del turismo. Nel Belpaese ha un valore potenziale di 3,2 miliardi e sta crescendo a un ritmo costante. Sono sempre più gli italiani che stanno scoprendo questo modo di viaggiare e una stima della Federazione italiana amici della bicicletta calcola che una persona che va in bici per una giornata ed effettua un pernottamento, vale 80 euro di spesa.

Non a caso crescono i pacchetti dedicati ai ciclisti. Ad esempio, i tour operator hanno iniziato a occuparsi di organizzare il viaggio, dividendolo in tappe, prenotando gli alberghi e curando il trasferimento dei bagagli da una struttura alberghiera all’altra, in modo da pedalare facilmente, senza trasportare pesi.
A ciò si aggiunge l’esplosione delle ciclo guide, che accompagnano il crescente fenomeno del cicloturismo, con informazioni sulle piste ciclabili, sulle ciclovie o sulle strade secondarie più indicate da percorrere in bicicletta, con consigli su come raggiungere un ristorante, un alloggio o un ristoro lungo gli itinerari percorsi.

Anna Simone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.