La rivista di stile, vita, benessere e cultura green a 360 gradi

Drop 99, il filtro a basso costo che elimina i batteri dall’acqua

2

A volte le rivoluzioni possono avere le dimensioni di un filtro portatile a bassissimo costo. È il caso di Drop 99 che permette di bloccare il 99,99999% di tutti i batteri contenuti nelle acque inquinate per garantirne l’assunzione senza il problema di contrarre malattie batteriche.

Il progetto è made in Italy e per svilupparsi su scala industriale sta cercando i fondi necessari attraverso il crowdfunding su Ulule.com, la piattaforma internazionale con la più alta percentuale al mondo di progetti finanziati con successo.
I dati del World health organization parlano chiaro: entro il 2025 metà della popolazione del mondo vivrà in zone water-stressed, di conseguenza 3,4 miliardi di persone potrebbero non avere accesso all’acqua potabile. Attualmente, invece, quasi 2 miliardi di persone sono costrette a utilizzare una fonte di acqua contaminata, rischiando di contrarre malattie mortali come colera, dissenteria, tifo e poliomielite. Una problematica che emerge in tutta la sua drammaticità nelle 500mila morti all’anno collegate a all’acqua contaminata.

Per evitare questo scenario la tecnologia di Drop 99 consente alle persone di bere senza contrarre malattie provenienti dai batteri. Si tratta di un filtro portatile low cost che blocca il 99,99999% dei batteri contenuti nelle acque inquinate, garantendone l’assunzione in sicurezza, senza contrarre malattie batteriche.
L’idea è stata lanciata dagli inventori Luca Bastagli Ferrari, Giorgio Ghiselli, Fabio Caresi, Pietro Miserendino sulla piattaforma su Ulule, in una prima fase su quella italiana e in un secondo step si sposterà anche sulla piattaforma internazionale, permettendo a migliaia di utenti di contribuire allo sviluppo del progetto.

Il filtro garantisce le stesse performance di altri presenti sul mercato, ma a un prezzo così accessibile che ne consentirà una maggiore distribuzione. Inoltre la società Swp che ha lanciato il progetto, intende realizzare la prima campagna educativa per diffondere nelle popolazioni la cultura del ”bere bene”, ovvero la corretta educazione alla depurazione dell’acqua. Con i fondi raccolti su Ulule, il team di Drop 99 si recherà in paesi come Nigeria, Kenya, Tanzania, Madagascar, Guatemala ed Equador per donare il dispositivo a bambini e famiglie, permettendogli così di bere in sicurezza.

Anna Simone

 

2 Commenti
  1. doris perferi dice

    si può comprare privatamente per uso domestico? abbiamo acqua con fibre di amianto e pesticidi

  2. Anna Simone dice

    Buongiorno, è solo per i batteri. Se vuole può scrivere a drop99project@gmail.com per info specifiche
    Anna Simone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.