Il brand Corona si impegna ad affrontare l’inquinamento marino da plastica

Il brand Corona si impegna ad affrontare l’inquinamento marino da plastica

L’impegno del marchio di birra messicano è proteggere 100 isole in tutto il mondo entro il 2020

Il brand Corona si impegna ad affrontare l’inquinamento marino da plastica

Corona, il marchio di birra messicano, ha annunciato di voler salvare dai rifiuti plastici 100 isole in tutto il mondo entro il 2020. Per farlo ha stretto una partnership con “Parley for the Oceans”, un’organizzazione che si occupa di affrontare e risolvere le minacce che colpiscono gli oceani

Lo scopo del progetto è di contribuire ad assicurare per i prossimi quattro anni la salute a lungo termine di un centinaio di isole sparse tra Messico, Maldive, Australia, Cile, Repubblica Dominicana e Italia. L’inquinamento marino da plastica è una problematica sempre più scottante: con più di 5 milioni di miliardi di rifiuti di plastica nei mari e circa 8 milioni di tonnellate di plastica scaricati annualmente, si stima che entro il 2050 il peso di questo materiale negli oceani supererà quello dei pesci.

Il progetto di Corona con “Parley for the Oceans” è espresso dall’acronimo A.I.R. (avoid, intercept, redesign) che declina i tre step dell’iniziativa: la prima fase – avoid – punta a educare i cittadini a ridurre e sostituire con altri materiali l’utilizzo quotidiano di plastica; la seconda fase – intercept – coinvolge le comunità locali insegnando loro l’importanza del riciclo; la terza fase – redesign – spiega le numerose opportunità di riutilizzo della plastica, anche per impieghi creativi.
L’iniziativa sta ricevendo il plauso di tanti i volti noti che supportano il progetto, tra questi a livello internazionale spicca Chris Hemsworth, attore e surfista con una grande passione per la vita da spiaggia e la protezione degli oceani.

La Redazione

Anna Simone

RELATED ARTICLES

Formula E, il campionato mondiale per le monoposto elettriche a Roma

Formula E, il campionato mondiale per le monoposto elettriche a Roma

È il 14 aprile la tappa romana del Gran Premio di Formula E, che vedrà sfrecciare bolidi elettrici per alcuni

SCOPRI DI PIÙ

Leave a Reply