Remete, il progetto per il recupero integrale dei rifiuti elettrici

0 173

Remete è la startup italiana che che ha messo a punto un processo per recuperare integralmente metalli e terre rare da materiale elettronico in disuso e da rifiuti elettrici ed elettronici (i cosiddetti raee). Il sistema è talmente valido che ha vinto la 12esima edizione di Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta, una competizione promossa dagli Atenei del territorio.
“Ogni anno si producono nel mondo dai 20 ai 50 milioni di tonnellate di rifiuti hi‐tech che contengono 320 tonnellate d’oro e 7.200 d’argento per un valore di oltre 15 miliardi di euro: solo il 15% di questo tesoretto viene recuperato”, spiega il team di Remete che ha ideato un processo che permette di non sprecare risorse e consente di trattare materiale misto a umido, a pressione e temperatura ambiente, quindi a basso consumo energetico, e in un trattamento a ciclo chiuso, in cui i reagenti vengono interamente recuperati.
Ambiente e portafoglio ringraziano.

[kelkoogroup_ad id="13540" kw="nature" /]

Anna Simone

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.