La rivista di stile, vita, benessere e cultura green a 360 gradi

Zehus la startup italiana che trasforma le bici in bike elettriche

1

C’è una start up italiana che ha messo sul tavolo un’idea originale: trasformare una qualsiasi bicicletta in una bici elettrica tramite l’installazione di un kit ad hoc. E l’innovazione non finisce qui perché non c’è necessità di ricarica. Si tratta infatti del primo sistema con modalità di non-plungin, che sfrutta una sorta di accumulo di energia.

Il sistema intelligente si chiama Bike+ e contiene tutti i componenti dell’assistenza alla pedalata nel mozzo posteriore e con un impatto minimo sulla bici e il suo uso quotidiano, ma facile da gestire tramite Bluetooth con smartphone. Il mozzo di Bike+, che pesa in tutto 3 kg, contiene il motore elettrico, la batteria, e l’ECU (due microcontrollori, un accelerometro tri-assiale per la stima pendenza, una linea CAN-Bus, un modulo Bluetooth), mentre il sensore di velocità di pedalata è integrato nel meccanismo a ruota libera.

Una soluzione che può essere usata su qualunque tipo di bicicletta, basta sostituire i raggi della ruota posteriore e Bike+, che si può impostare attraverso lo smartphone, è pronto all’uso. Ma la vera rivoluzione di questa tecnologia è che non prevede ricarica: la batteria non si esaurisce perché sfrutta alcune fasi della pedalata per riprendersi l’energia erogata in fase di partenza o durante le salite.

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.